Liberi di Muoversi coi mezzi pubblici

Liberi di Muoversi coi mezzi pubblici in città?

foto di Davide Morante

(foto di @MoranteDavide)

A Milano, ad aprile 2012, la situazione metropolitana non è delle più accessibili: alcune decine, almeno 30, le fermate con ascensori e scale mobili fuori servizio, e il disservizio spesso non sembra risolversi in tempi breve.
La situazione è documentata qui.
Anche dove le barriere sono state abbattute, dotando il servizio delle strutture necessarie, la malgestione e la trascurezza ricreano il muro. Una situazione veramente inaccettabile per una città come Milano, anche perché gli sforzi e gli investimenti per l’abbattimento delle barriere architettoniche legate al trasporto pubblico cittadino sono stati fatti, migliorando il servizio e il livello di accessibilità.

 

ATM in collaborazione con il Comune di Milano, già dal 2009, ha realizzato la “Guida per i passeggeri con disabilità”, in distribuzione presso tutti gli ATM Point, lo Sportello Disabili Regione Lombardia e scaricabile in formato pdf dal sito web ATM.

Molto bene! In questa guida si possono scoprire i servizi dei mezzi pubblici per le persone con difficoltà motorie, visive e uditive: una guida classica, consultabile, ma, come segnalato prima, non più utile nella praticità, nel momento in cui ci sono altre reali barriere che si frappongono tra gli utenti e il servizio di trasporto.

Per l’utilità di chi ha difficoltà di muoversi e di chi si muove sulle quattro ruote di una carrozzina e non di auto, sarebbe molto utile aggiornare la situazione in tempo reale, segnalando gli eventuali disservizi, temporanei o meno, così da evitare spiacevoli sorprese sul luogo, magari è meno faticoso recarsi ad un’altra fermata accessibile, piuttosto che scoprirlo sul posto.

Il progetto Liberi Di Muoversi, con la sua mappa e le sue segnalazioni (#liberidimuoversi è l’hashtag che gira su Twitter) è utile anche a questo: segnalare su mappa e tenere aggiornato lo stato di effettiva accessibilità relativo ai mezzi pubblici in città e in provincia.

Con l’app Liberi di Muoversi per smartphone è facile inserire e verificare le strutture, geolocalizzandosi, mentre con la versione web è possibile avere la panoramica della mappa: l’importante è anche la qualità e l’utilità delle segnalazioni, niente di difficile basta fornire le informazioni reali, indicando con precisione eventuali problemi, la data in cui sono stati riscontrati, se ci sono lavori in corso o da quanto tempo si riscontra il problema e l’inagibilità.

Il trasporto pubblico è spesso la prima grande barriera che impedisce ad una persona con difficoltà motorie di muoversi liberamente e di vivere la propria vita e la propria città, talvolta può diventare un ostacolo insormontabile: oggi l’attenzione è d’obbligo per legge, si progetta rispettando i criteri di accessibilità, i progetti sono accessibili sulla carta e all’inaugurazione delle strutture, e poi? E poi è importante e fondamentale mantenere l’attenzione: le scale mobili spente, gli ascensori fuori servizi, i montacarichi non funzionanti NON sono accessibili! E se il problema non è temporaneo è di nuovo una barriera.

Almeno 30 sono le fermata della metropolitana milanese con problemi di accessibilità: ecco quindi, purtroppo, 30 pin rossi da inserire su Milano, non è bello segnalare ciò, ma è doveroso!

Anche perché, mi chiedevo, come fa Milano e i milanesi ad andare verso Reatech Italia?
Questa settimana infatti Milano ospiterà, a Fieramilano dal 24 al 27 maggio, la prima fiera evento dedicata all’accessibilità: soluzioni e strumenti per rendere accessibile ogni momento della vita, in casa, sul lavoro, in viaggio, nello sport e nel tempo libero; eventi e convegni per informare e proposte di prodotti e servizi per consentire una vita senza barriere.

Arrivarci coi mezzi pubblici e in metropolitana potrebbe non essere accessibile!

Barbara Borgonovo

Informazioni su Paola

Esperta di marketing, formatrice aziendale; mi interesso di tematiche legate alla sostenibilità ambientale, con particolare riferimento al “green marketing”. Giornalista pubblicista e appassionata di social media. Per hobby organizzo feste!
Questa voce è stata pubblicata in Barriere archiettoniche e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...